Commento 1° Prova Crevacuore 2024 - Masterbeta 2024

Vai ai contenuti
Commento, foto e classifiche 1° Prova 2023 Crevacuore
24 Aprile 2023
Sfiorati i 90 partecipanti alla prima prova del Trial Master Beta 2023 andata in scena a Crevacuore (Bi).
Il Motoclub Valsessera ha vestito i panni dell’organizzatore e, nonostante il Trofeo abbia già fatto tappa diverse volte in quest’angolo del Piemonte, è riuscito a disegnare nuove sezioni.

Cuore pulsante della manifestazione è stato il bocciodromo comunale dove si sono svolte le operazioni preliminari, premiazioni e a fine giornata i piloti hanno potuto rifocillarsi con la cucina che ha lavorato no stop per diverse ore.
I soci del Valsessera, come anticipato in apertura, hanno deciso di spostare tutta la gara in una valle sita a circa 1500 metri dalla partenza.
Una scelta che ha permesso ai giovani del minitrial di affrontare sei zone in comune con gli adulti, mentre i più piccoli si sono divertiti in cinque prove loro dedicate.
Sezioni che indipendentemente dalle categorie sono state affrontate tre volte.
Dopo la pioggia di Venerdì le previsioni meteo indicavano nuovi rovesci nel primo pomeriggio della domenica.
Per questo il Valsessera ha allestito prove selettive che, anche in caso di pioggia, fossero praticabili.
Nonostante nuvole minacciose che si sono alternate a un bel caldo primaverile Giove Pluvio ha risparmiato i presenti.
Il Trial Master Beta è da sempre una festa oltre che una competizione, questa caratteristica permette di radunare piloti di ogni età e livello tecnico.
Per questo troviamo gli specialisti del trial ed anche i più piccoli alla guida di mezzi monomarcia.

Ed è proprio dalla TR2 che parte l’analisi della gara di Crevacuore.
Matteo Bosis del Motoclub Lazzate ha aperto la stagione con un successo.
Vincitore del Trofeo dello scorso anno, il bergamasco ha preso il largo nel primo giro andando a vincere con7 penalità.
Un cinque al primo giro ha di fatto relegato al secondo posto Filippo Locca.
Il piemontese nella gara di casa ha così dovuto accontentarsi del secondo posto.
Emanuele Valletta, dopo aver iniziato a muovere i primi passi nel Master con moto di piccola cilindrata, è ora uno dei protagonisti della classe regina e a Crevacuore ha completato il podio.

Quando Andrea Soulier si presenta ad una gara è sicuramente tra i pretendenti alla vittoria e nonostante lo scorrere del tempo anche a Crevacuore è riuscito a prevalere su giovani avversari.
Il portacolori del Team Rabino Sport ha dovuto sudare le fatidiche sette camicie per far suo il gradino più alto del podio della TR3.
A contendergli il successo è stato Simone Lissa (Team Locca) diciassettenne che nella gara di casa ha dimostrato una notevole maturazione.
Non meno agguerrito è stato Mattia Piana (Team Rabino) che come Lissa è iscritto tra le fila del motoclub Valsessera.

Moreno Piazza per un fine settimana ha smesso i panni di organizzatore e giudice del mondiale trial indoor tornando a guidare la sua Evo 4 tempi.
Il vicentino del Team Piazza ha vinto nella TR3 OPEN chiudendo il terzo giro a zero.
Ad accompagnarlo sul podio sono stati due portacolori del Crociati di Parma.
Stefano Conforti ha infatti preceduto il compagno di club Maurizio Diemmi che, dopo qualche anno di pausa, è tornato a correre.

Il Campione in carica della TR4 Luca De Leonardis ha iniziato al meglio la stagione ed ha regalato al Motoclub Val del S.o.l. un altro successo.
Solo 6 punti per il pilota ligure che sul podio è stato affiancato da Erik Ribotta (Motoclub Alpi Ovest) e da un altro pilota ligure, Luca Maggio (Mc La Guardia).


E’ stato il tempo di gara a decretare il terzetto che è salito sul podio della TR4 OVER.
Fabrizio Barre (Team Rabino), dopo aver appoggiato un piede nella prima zona della giornata, non ha più sbagliato e impiegando meno tempo di Giampietro Gelai del Team Piazza è riuscito a far sua la medaglia d’oro.
Identico punteggio anche per Enzo Giacomo Rolle del Valli del Canavese che ha dovuto accontentarsi del bronzo.  

Erica Bianchi ha dominato nella FEMMINILE B.
La pilotessa del Motoclub Lazzate ha addirittura completato una tornata a zero e con solo 6 appoggi ha proseguito la striscia vincente del 2022.
Numero 2 lo scorso anno, Alice Parodi del Motoclub La Guardia ha trovato nella zona 4 la sua bestia nera dove ha pagato ben 12 dei 22 punti totali.
Debutto nelle frecce gialle e podio per Gaia Guaschino del Motoclub Valsesia, terza a Crevacuore.


Come lo scorso anno la TR5 ha visto il confronto tra Claudio Leonelli (Team Bosi) e Gianni Berini (Mc Domo’70).
I due piloti hanno chiuso entrambi con solo 3 appoggi ma la discriminante dei passaggi a zero ha permesso a Leonelli di precedere il piemontese.
Ad una sola lunghezza troviamo Stefano Agostini compagno di club di Berini.

Percorso bianco quello affrontato da Alice Oberburger, sedicenne trentina del Motoclub Valle dei Laghi al via nella FEMMINILE C.

Il nuovo percorso contraddistinto dalle frecce color fucsia ha visto Michele Oberburger terminare con 25 penalità.
Insieme al diciannovenne del Motoclub Vigili del Fuoco nella graduatoria finale della TR OPEN troviamo Claudia Levrero una mamma trialista che, insieme al marito Fulvio (al via nella TR5), ha iniziato a praticare il trial per seguire i figli.

Frecce giallo/verdi quelle che indicano il percorso affrontato dai MINITRIAL A.
Marco Giboli del Motoclub Colico ha chiuso la sua prova con 44 punti.


Avvincente lotta fino all’ultima zona nella MINITRIAL B.
Riccardo Iaculano del Motoclub Rio Lanza ha dovuto guidare concentrato fino al cartello FIN della prova conclusiva.
A tallonarlo Tony Viero (Fiamme Ore Giovani) alla guida di un mezzo di soli 80cc.
Singolare la condotta di Manuel Bianconi del Team Locca che nei tre giri ha sempre chiuso con un tre e cinque passaggi a zero.

Rasenta la perfezione la prova di Filippo Colombo nella MINITRIAL C.
Il lombardo del Motoclub Canzo chiude con un solo punto.
A quota dieci si ferma Federico Spitaleri del Team Locca, mentre, il Team Rabino sale sul podio con Federico Guglielmetti Mugion.

Sei, tre e zero lo score di Sonny Magnolio del Motoclub Lazzate oro nella MINITRIAL C1.
La discriminante dei passaggi a zero regala invece l’argento a Filippo Gardiman (MC Colico) con Aaron Gnuva (mc Domo’70) che completa il podio.

Due le ragazze al via nella FEMMINILE ENTRY, entrambe alla guida delle Evo 50 cc Cloe Balestra (Mc Rio Lanza) e Ilaria Zonca (Mc Bergamo) hanno animato questa categoria.

Ad Alessandro Giardini del Team Locca va il successo nella MINITRIAL ENTRY.


Emanuele Ragazzoni Di Santo Odorico del Tema Locca è il primo vincitore stagionale nella MINITRIAL MONO.
Qualche settimana di attesa ed il circus del Trial Master Beta si ritroverà ad Asiago dove nell’Area Trial dei 7 Comuni andrà in scena il secondo round.
Tutte le info su www.masterbeta.it





supported by
Created by Master
Master di Lucia Ferrari
Via Trento Trieste 174 16019 Ronco Scrivia (Ge)
P.I 03227800103
Trial Master Beta
Since 1991
Seguici su

Torna ai contenuti